Postura corretta

Lavoro e postura: come stare seduti correttamente in ufficio o in smartworking

Lavorare molte ore seduti affatica il corpo. Forse non lo avreste mai detto considerando che quando usciamo stanchi da una giornata trascorsa in ufficio accusiamo più a livello mentale che fisico, eppure è così.

Sia in ufficio che in casa, nei periodi di lavoro da remoto, assumiamo posture scorrette sia perché poggiamo su supporti e scrivanie non adeguati, sia perché, anche senza volerlo, assecondiamo col corpo momenti di ansia o stress.

Pensate a quando avete scadenze di lavoro: la testa tende sicuramente a incassarsi tra le spalle, le spalle sono rigide e tese, i denti serrati e via dicendo.
Oppure, banalmente, la sedia su cui poggiate è troppo bassa per la scrivania su cui lavorate, o il monitor dello schermo non è all’altezza giusta costringendovi a spostare lo sguardo (e il collo!) troppo in basso o troppo in alto.

Stare seduti di fronte a un monitor per molte ore è la posizione standard per chi lavora in ufficio e il corpo soffre.

 

l'immagine mostra una donna che lavora al pc spalle incassate e collo in avanti

 

Cosa succede al nostro corpo mentre siamo seduti

Mentre siamo seduti la schiena è sotto stress: la pressione esercitata sui dischi vertebrali lombari è circa il 50% in più rispetto alla posizione in piedi o durante una camminata. Inoltre, come abbiamo già detto, tendiamo a piegarci in avanti a causa di supporti sbagliati.

La testa umana pesa in media 5 kg. Mantenendo una postura ideale le articolazioni, le vertebre e i legamenti sono in grado di supportare questo peso senza coinvolgere troppo la muscolatura. Quando spostiamo la testa in avanti, invece, l’intensità delle forze che agiscono su queste strutture aumenta.
Tenete conto che il peso aumenta man mano che la testa si disallinea in avanti.

I muscoli del collo in questo caso sono costretti a rimanere contratti per lunghi periodi di tempo accorciandosi, irrigidendosi e, indovinate? Provocando dolore.

Una volta assunta questa cattiva postura, tutte le strutture della colonna cervicale e delle spalle cominciano a risentirne a cascata. La continua tensione dei muscoli del collo provoca un aumento dei carichi che agiscono sulle articolazioni e sui dischi intervertebrali arrivando a causare ernie del disco e compressione dei nervi.

La cattiva postura del collo e delle spalle provoca, inoltre, una riduzione della capacità polmonare di circa il 30%: i muscoli deputati alla respirazione si accorciano e il nostro cervello non viene ossigenato come dovrebbe.

l'immagine mostra come bisognerebbe stare seduti correttamente mentre si lavora al computer

 

Qual è la postura corretta da tenere in ufficio

Che siate in casa o in ufficio, potete assumere la postura corretta per lavorare di fronte al monitor del PC con alcuni accorgimenti:

  • Tenete la sedia orizzontale senza inclinare lo schienale: la zona lombare ha bisogno di sostegno. Per stare più comodi potete anche posizionare un cuscino al livello della zona dorso-lombare.
    Personalmente vi consiglio questo di TEMPUR:L'immagine mostra un cuscino tempur adatto al supporto lombare
  • L’altezza della scrivania deve permettere di avere un angolo tra braccio e avambraccio di circa 90° – 100°. Se ciò non è possibile, dovrete regolare l’altezza della sedia.
  • La tastiera del computer deve essere vicina in modo da non dover allungare le braccia in avanti rispetto alle spalle.
  • Non sedetevi a gambe incrociate o accavallate.
  • Cambiate posizione facendo delle pause ogni 15 minuti.
  • Alzatevi regolarmente dalla sedia.

Scegliere una sedia da ufficio adeguata: il mio consiglio

Mi rendo conto che per chi lavora in ufficio sia difficile poter scegliere una sedia da PC adeguata. A voi consiglio di seguire gli accorgimenti di cui abbiamo parlato e di munirvi di un cuscino che supporti la zona lombare come quello di TEMPUR.

A chi di voi lavora da casa o nel proprio studio privato, posso consigliare le sedie e poltrone da ufficio che tengo nel mio Showroom e che potete, ovviamente, venire a provare.

Parlo in particolare di due marchi a me molto cari, sia per bellezza ed eleganza delle linee e del design, sia per efficacia ed efficienza nello svolgere le loro funzioni.

 

Poltrone per home office Ekornes Stressless

Oltre a soddisfare le esigenze di chiunque sia costretto a trascorrere molto tempo seduto alla propria scrivania, le poltrone Stressless sono estremamente personalizzabili nonché un elemento di arredo, per me, irrinunciabile.

 

una poltrona streessless in un appartamento con vista sul mare

 

Il poggiatesta si adatta automaticamente quando vi distendete per fare una pausa sostenendo il vostro collo mentre leggete, guardate la TV o vi rilassate. Il sostegno lombare è assicurato in tutte le posizioni.
Inoltre, una poltrona Stressless Ekornes vi permette di regolare l’attrito delle rotelle e adattare la vostra posizione di seduta usando semplicemente il peso del vostro corpo.

 

Sedie Hag Capisco Puls per sedersi e muoversi mentre si lavora in modo del tutto naturale

Una new entry nel mio Showroom sono le sedie Hag Capisco Puls. Ne uso io stessa una per sedere in negozio. Le ho scelte non solo per l’aspetto particolarissimo, ma perché sono progettate in maniera innovativa e possono essere usate sia per sedersi normalmente che a cavalcioni. Delle Capisco Puls si possono regolare non solo l’altezza, ma anche la profondità della seduta e la rigidità dello schienale.

Vi lascio di seguito un video esplicativo del funzionamento della sedia:

 

 

Spero che questo articolo vi sia stato utile. Per qualsiasi informazione o se volete provare poltrone e sedie, non esitate a contattarmi o a venirmi a trovare in negozio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *