Come Scegliere

Memory foam o materasso ibrido?

Acquistare un buon materasso è un investimento.
Non solo per il prezzo, ma anche e soprattutto perché un buon materasso, se ben tenuto, può durare fino a 10 anni. Perciò è importante essere sicuri di aver fatto la scelta giusta.

 

Come scegliere il materasso giusto

La scelta del materasso dipende da molti fattori profondamente personali.
Ad esempio, mi è capitato di parlare con clienti che, seppur amando l’accoglienza del memory foam, hanno scelto un materasso ibrido per avere maggior sostegno e la sensazione di “riuscire ad alzarsi dal letto prima al mattino”.

Il metodo da seguire per assicurarsi di scegliere il materasso giusto è venire in negozio e provarlo.

Alcuni di voi vengono e sanno già che genere di materasso vorranno.
Altri, invece, non sanno fin da subito di cosa hanno bisogno e cosa potrebbe fare al caso loro.

Per questo motivo ho deciso di iniziare tracciando la differenza tra un materasso in memory foam puro e un materasso ibrido.

 

Materasso in Memory Foam e materasso ibrido

Innanzitutto, dobbiamo dire cosa hanno in comune: entrambi sono fatti in memory foam e, se di buona qualità, entrambi sono una scelta valida a seconda delle diverse esigenze di ciascuno di noi.
La differenza è che un materasso ibrido oltre a strati diversi di memory foam, avrà anche uno o più strati di molle.

Materasso in memory foam: pro e contro

Il memory foam è un materiale elastico composto principalmente da poliuretano a cui sono aggiunti dei leganti in base alla densità e alla viscosità desiderate. Per questo motivo esistono materassi in memory foam dal feeling morbido, medio e duro.

Un buon materasso in memory foam:

  1. Allenta la pressione sul corpo,
  2. Ha un’ottima stabilità durante i cambiamenti di posizione del partner che ci dorme accanto,
  3. E’ silenzioso: non ci sono molle che cigolano.

Di contro, può presentare alcune piccole problematiche:

  1. Può riscaldare di più. Soprattutto i materassi dal feeling più morbido possono dare la sensazione di “sprofondamento” mentre si è sdraiati e, dunque, anche di maggior calore.
  2. A seconda del grado di morbidezza può rendere gli spostamenti difficoltosi,
  3. Potrebbe affossarsi con il tempo. Anche se non mi è mai capitato di vederlo accadere su materassi di qualità.

 

pro e contro memory foam

 

Materasso ibrido: pro e contro

Un materasso ibrido, invece, come abbiamo già detto presenta, alternati a strati di memory foam, uno o più strati di molle.

Le gioie di un materasso ibrido sono:

  1. Un maggiore sostegno per pesi importanti,
  2. Migliore traspirazione,
  3. La facilità di movimento.

Di contro, come sempre, ci sono alcune controindicaizoni:

  1. Il prezzo. Un materasso ibrido potrebbe essere più costoso.
  2. Risulta molto più pesante da spostare,
  3. E’ più rumoroso: potrebbe non essere la scelta migliore se non si dorme soli e si ha il sonno leggerissimo.

 

pro e contro dell'acquisto di un materasso ibrido

 

Queste che ho raccolto sono solo indicazioni generali che spero però possano aiutarvi a fare i primi passi nella scelta del vostro nuovo materasso.
Il mio consiglio rimane sempre quello di recarsi in negozio e provarli per più di qualche minuto ciascuno.

Se la paura di fare la scelta sbagliata vi blocca, sappiate che TEMPUR ha sempre attiva la promozione 100 Notti grazie alla quale si può restituire il materasso anche dopo averlo usato.

Per ulteriori informazioni vi indirizzo al loro sito web, oppure chiedete a me! 👉 https://it.tempur.com/promozione-100-notti.html

Buon riposo! 🛋️